Mia sorella in pigiama, mi fa un pompino

Mia sorella in pigiama

Una sera d’estate sto guardando un film di fantascienza al computer. Ad un certo punto, non so perché, mi inizio a toccare il cazzo ed incomincio a farmi una sega. Sollevo gli occhi e sul divano, davanti a me, c’è la mia sorellina in pigiama a gambe incrociate che legge. In quella posizione le guardo la parte della sua fichetta coperta dai pantaloncini corti del pigiama. Mi immagino come dev’essere la sua fica… bella, pelosa, bionda e magari, se è vero che mia sorella non ha ancora mai scopato, con le grandi labbra ancora chiuse. Immagino di prenderla sul divano e scoparmela come una cagna in calore. Fantasticando su questo il cazzo mi cresce a dismisura ed allora tento il tutto per tutto. Mi alzo, mi avvicino a mia sorella, mi tiro giù i pantaloni della tuta, mi tiro giù anche le mutande e mostro il mio cazzo svettante a mia sorella. Lei alza i suoi occhi azzurri e fissa a bocca aperta il mio cazzo. Mi guarda, mi sorride e senza dire nulla mi prende il cazzo in mano. Passa la sua mano su tutta la lunghezza del mio cazzo è poi lo prende dolcemente in bocca. Sento la sua bocca calda attorno al mio pisello. Poi sento la sua lingua morbida che rotea sul mio pisellone Si leva il cazzo dalla sua bocca ed incomincia a leccarlo, con la lingua a paletta, per tutta la sua lunghezza. Poi se lo rimette in bocca e ricomincia a succhiarlo. Preso dall’eccitazione le incomincio a palpare le sue dolci e dure tette. Lei, invece di levarmi la mano come temevo facesse, mi agevola tirando su la maglietta è facendomi ammirare le sue tette: una terza stupenda e le sue tette che sembrano scolpite. Noto che ha i capezzoli completamente eretti e rossi, segno che è eccitata. Incomincio a giocare con i suoi capezzoli strizzandoglieli dolcemente. A questo punto mia sorella sempre con il cazzo in bocca, si mette l’altra mano dentro i pantaloncini ed incomincia a muoverla…segno che si sta facendo un ditalino. Allora mi piego un pò per levare i pantaloncini e lei mi agevola. Vedo, finalmente, la fica di mia sorella. Un bel taglio senza peli (non pensavo che mia sorella di depilasse la fica) e le grandi labbra un pò dischiuse: hai capito la mia porca sorellina…si è fatta già trombare da qualcuno, ma ufficialmente è ancora vergine. Vedo mia sorella che si mette un dito nella fica e lo muove velocemente. Io le tolgo il pisello dalla bocca e mi inginocchiò per baciarle i seni. Sodi e caldi come non mai. Accarezzo quei due monti fino ad arrivare alle loro sommità. Gioco con i suoi capezzoli e poi li metto in bocca succhiandoli voracemente. Li lecco anche con la mia lingua a paletta. Le lecco anche le aureole e ricomincio a baciarle tutte le tette: dalla sommità all’attaccatura sul corpo e dall’attaccatura sul corpo alla sommità. Nel frattempo mia sorella continua a gemere sempre di più e vedo che ha aumentato il ritmo della sua mano nella sua fica. Aspetto, segandomi il cazzo davanti a lei che raggiunga l’orgasmo. Vedo il ritmo della sua mano aumentare sempre di più, si sta strizzando le sue tette, aumenta il suo respiro ed eccola che geme di goduria e gli esce del piscio dalla fica. Appena si rilassa un pò ficco il mio cazzo nella sua fica ed incomincio a trombarla con foga. Lei incomincia a gemere sentendo i miei affondi del mio pisello nella sua passera bollente. La sento gemere sempre di più. Agita come non mai il suo corpo sotto le mie mani. La faccio arrivare quasi all’orgasmo. Le levo il mio cazzo dalla fica. La faccio mettere a novanta gradi e con un colpo secco, brutalmente la sodomizzo, incurante del fatto che fosse vergine di culo. Mia sorella lancia un piccolo urletto di dolore, ma poi incomincia a muoversi favorendomi l’inculata. Il mio cazzo invece di incontrare resistenza entra tranquillamente nel culo di mia sorella. Hai capito mia sorella: fa tanto la santarellina ed invece è una zoccola di prim’ordine…anche il culo ha già dato via. Allo scoprire tutto ciò la mia eccitazione cresce a tal punto che dopo pochi affondi vengo dentro il culo di mia sorella insieme a lei. Le innondo il culo di sperma come non mi è mai successo. Poi estraggo il cazzo dal suo culo e me lo faccio leccare per pulirlo come si deve. Dopo avermi leccato tutto il cazzo dico a mia sorella di incominciare a prendere la pillola perché la prossima volta le avrei voluto sborrare in fica. Lei mi ha risposto che già prendeva la pillola e mi potevo accomodare quando volevo. Dicendo questo si mette a gambe larghe allargandosi la fica. Avrei voluto scoparmela subito, ma non ho più vent’anni e dovetti rimandare la scopata ad un’altra volta.

Publicato in Fratello e Sorella. Parole Chiavi , , .